Pop-up Image

Welcome to Grayson!

We design new products. You crowd-fund them at incredible prices. Grayson. Everybody wins.

[contact-form-7 404 "Not Found"]

Chi Siamo

Caffè Pabios, un racconto di famiglia

Il fondatore della nostra avventura, Ennio Petralli, negli anni ’60 lavorava nel liquorificio dei suoceri, i Dolfi.

In un giorno di ordinarie consegne a Livorno, rimase affascinato da un signore che tostava il caffè in una piccola bottega.

Se ne innamorò di quei gesti dettati da quella passione di quei pochi passaggi precisi che raccontavano il compiersi di un piccolo miracolo: dal chicco alla polvere di caffè.

Decise, in quel preciso istante, che quello sarebbe stato il suo mestiere, quella magia il suo futuro: la torrefazione.

Il 1969, la rivoluzione in una tazzina

A fine Dicembre 1969, Ennio, comprò la prima macchina testatrice e insieme alla moglie, Manuela Dolfi, apre a Ponsacco la sua prima casa del caffè, la PABIOS.

Pabios, un nome di fantasia legato ad un piccolo episodio familiare dove la figlia del proprietario da piccola chiamava il fratello Claudio, PABIO. Congiungendo così questa scena di vita familiare il proprietario ha dato nome alla sua azienda inserendo poi la “S” in fondo che rappresenta l’iniziale del nome della figlia.

Il cammino è lungo e tutto in salita e ciò che venne dalla prima tostatura fu un caffè disgustoso.

Per molto tempo, Ennio, continuava ad errare e a perdersi negli incalcolabili metodi di tostatura e negli infiniti test di formule e ricette alla ricerca della miscela giusta e grado di cottura.

Mischiava i vari caffè torrefatti in piccole quantità, affinché Manuela, la moglie (assaggiatrice), potesse trovare la formula giusta che avesse il potere di soddisfare il palato.

Tante furono le prove, attingendo idee dalle miscele servite in alcuni bar dove il prodotto in tazzina risultava piacevole ad entrambi.

Tanta fatica fu, però, ripagata quando riuscirono a mettere a punto una miscela di caffè dalla qualità impareggiabile e dal gusto inconfondibile.

Da quel momento in poi, la torrefazione Pabios prese il volo e la storia continua.

Da ieri a domani, la passione continua

La passione e il fascino della tazzina accrescono anche nei figli di Ennio, Claudio e Stefania, arricchendo l’obiettivo di trasformare l’occasione del consumo del caffè in una piacevole abitudine di mantenere per il gusto di concedersi il meglio.

Comincia così un percorso che in 50 anni di storia la PABIOS si è specializzata nel settore e consolidata sul mercato diventando oggi rinomata per il gusto e qualità eccellenti.

La nostra piccola casa del caffè è nata in 60mq di attività produttiva; si è poi sviluppata in 260mq estendendosi attualmente su un’area di 700mq.

Con un fatturato in crescita costante e con una rilevante e considerevole forza lavoro che i figli Simone, Sandro, Lisa, e la moglie di Claudio, Brigitte hanno saputo apportare freschezza e positività che ha spinto l’azienda a crescere.

Ad accumunare tutti è proprio lo stesso impulso che ha fatto di Pabios l’accellenza dell’espresso, tramandandosi di padre in figlio fino ad arrivare alla terza generazione; trasformandosi in una squadra ricca fatta di persone che possono vantare professionalità ed esperienza in tutte le diverse competenze richieste nel processo produttivo e assistenza al cliente.

Produciamo caffè in grani, cialde anche per conto di altre aziende.

Di qui, insomma, il sogno che iniziò Ennio continua alla grande.

Selezionando le piantagioni di ARABICA che dona note dolci e seducenti e piantagioni di ROBUSTA che dona corpo e struttura al nostro caffè

Scopri il nostro caffè: in grani, in cialde e in capsule

Le origini – racconti e leggende

Queste bacche così rosse ci hanno sempre incuriosito fin dai tempi antichi. Si narra che dei monaci etiopi si accorsero di queste bacche proprio perché le loro capre le mangiavano e facendo un decotto potevano restare svegli la notte per le loro preghiere.

La pianta del caffè è un arbusto sempreverde, che necessità di climi miti che vanno dai 15° ai 30° con piogge costanti.

Ha bisogno di terreni ricchi di sali minerali e un seme germina dopo alcune settimane ma i primi frutti compaiono dopo circa 2 anni e per la piena maturazione produttiva devono passare almeno 3 o 5 anni.